Prodotti
Fa parte dell'itinerario: I Prodotti del Territorio



La Gallina Bianca di Saluzzo


Fino a pochi decenni orsono non c’era cascina piemontese che non allevasse polli, anatre, oche, conigli: piccoli animali da cortile che servivano a nutrire la famiglia o il più delle volte erano venduti per arrotondare i modesti bilanci aziendali. Era facile cedere alla prima luce dell’alba gruppi di galline che, svegliate dal gallo, partivano dal pollaio per andare a razzolare nei campi, nutrendosi di granatine dimenticate o piccoli insetti presenti nell’erba.
La razza autoctona di polli più diffusa e allevata nelle nostre campagne era sicuramente la Bianca di Saluzzo, che via via si è ridotta di numero fino quasi a scomparire.
Oggi, grazie al lavoro di recupero e valorizzazione messo in atto dalla Scuola Agraria di Verzuolo e da Slow Food a partire dal 1999, questi animali sono ritornati ad essere presenti in tante aziende del Saluzzese e dei territori confinanti.
Animale fiero ed austero, la Bianca di Saluzzo ha un piumaggio bianco, cresta ben sviluppata, ali colore rosso intenso, pelle dorata e carni di eccellenti qualità organolettiche.
La tecnica di allevamento prevede che gli animali vengano allevati in ampi recinti ombreggiati da piante, siano alimentati esclusivamente con prodotti vegetali a base di cereali, non siano usati farmaci in modo preventivo e per stimolare la crescita, che risulta così naturale e lenta.
Ne deriva così un allevamento rispettoso delle esigenze fisiologiche dell’animale, degli equilibri ecologici in agricoltura e capace di offrire anche al consumatore più esigente un prodotto di qualità e di assoluta salubrità.

Eventi da non perdere


8
da Sabato 8 Settembre a Domenica 4 Novembre
Mostre

Vivre d'Hazard - Mostra antologica di Piero Bolla

Saluzzo
La Castiglia
prev next

In primo piano


prev next