Prodotti
Fa parte dell'itinerario: I Prodotti del Territorio



La frutticultura


Nelle verdeggianti zone collinari e pianeggianti situate attorno al Monviso si trova il più importante polo ortofrutticolo del nord ovest d’Italia.
Mele, pere, kiwi in autunno caratterizzano le zone pedemontane e la pianura Saluzzese, in particolare i territori tra Saluzzo, Manta, Verzuolo, Lagnasco.
Il suolo, particolarmente adatto, e l’ottima esposizione hanno favorito la diffusione di queste coltivazioni e la specializzazione produttiva, con la conseguente esaltazione di qualità e gusto.
La coltura del melo è di antica tradizione: in zona prevalgono le varietà dei gruppi Golden Delicious, (la mela più conosciuta in Europa) e Red Delicious, e sono in aumento le mele del gruppo Gala e Fuji. Alla quota di 500-600 metri si coltivano alcune varietà che costituiscono vere “chicche” per i consumatori più raffinati, vale a dire le tradizionali “Renette” (fra cui la Grigia di Torriana, nella zona di Barge) e le più recenti Jonagold ed Elstar.
In Valle Bronda, a pochi chilometri da Saluzzo, il Consorzio Produttori Mela della Valle Bronda utilizza da anni il metodo della coltivazione con la “lotta integrata”: si tratta di un sistema che armonizza l’impiego di prodotti di origine naturale con metodi di natura chimica, seppure in forma ridotta, limitando l’impatto delle attività agricole sull’ambiente. Gli agricoltori espongono un certificato di analisi, a garanzia per il consumatore. Per acquistare i prodotti è possibile recarsi, direttamente dai produttori che espongono il marchio del Consorzio nei mesi di ottobre-novembre-dicembre.
Nel periodo autunnale, inoltre, si trova una produzione frutticola introdotta alla fine degli anni ’70: l’actinidia o kiwi, che ha trovato nelle zone di pianura un ambiente particolarmente favorevole.

Eventi da non perdere


prev next

In primo piano


prev next